adolescente davanti a videogame

Il mondo virtuale e la dipendenza da internet e dai videogiochi

Parlare di Internet, social network, videogame vuol dire porsi di fronte alla complessità del mondo virtuale, nei suoi aspetti sia positivi che negativi. Queste piattaforme virtuali sono entrate a far parte del quotidiano per miliardi di persone, facilitano molti aspetti delle attività sia ricreative che lavorative e offrono utili strumenti per incrementare la qualità della vita. Allo stesso tempo, però, nascondono alcuni tranelli pericolosi per l’equilibrio psichico, sia per gli adulti che per coloro che più ne usufruiscono: gli adolescenti.

terapia di gruppo roma

La dipendenza affettiva

“Dei buoni amici dissero a mia madre che io ero triste, che mi avevano visto pensieroso. Mia madre mi strinse a lei con un sospiro: “tu sei così gioioso, sei sempre così canterino! Possibile che tu ti lamenti di qualcosa?”. Aveva ragione lei (…) mia madre continuava a dirmi che io ero il più felice dei ragazzini. Come potevo io non crederle dato che questo era vero?” (J.P.Sartre)

Disturbo Narcisistico di Personalità o Autostima?

Spesso si tende ad usare, in maniera interscambiabile, il termine ‘narcisismo’ e il termine ‘autostima’, con accezioni che possono essere valorizzanti o dispregiative. In realtà, si tratta di due concetti che, seppure presentano molti elementi in comune, hanno connotazioni e significati differenti. I criteri diagnostici del D.S.M. (Diagnostical and Statistical Manual for Mental Disorders) definiscono il Disturbo Narcisistico di Personalità come caratterizzato da “un quadro pervasivo di grandiosità (nella fantasia e nel comportamento), necessità di ammirazione e mancanza di empatia, che compare nella prima età adulta ed è presente in una varietà di contesti”. Gli individui manifestano un senso grandioso di importanza e di autostima e tendono a sopravvalutare le proprie capacità e a sottovalutare quelle altrui. Hanno fantasie di successo illimitato, amore ideale, bellezza e potere; credono di essere speciali e richiedono costante attenzione e ammirazione. Di solito, le persone con queste caratteristiche mancano di empatia, sono denigratorie e svalutanti nei confronti degli altri, presentano un’autostima fragile e reagiscono con rabbia ed aggressività quando ricevono critiche o frustrazioni. Sentimenti di vergogna, umiliazione e autocritica o, al contrario, periodi prolungati di grandiosità, si associano frequentemente a questo disturbo. Come suggeriscono evidenze cliniche e di ricerca (e come ho potuto riscontrare nella mia attività terapeutica), l’autostima rappresenta un concetto piuttosto ampio, che certamente include quello di narcisismo ma che non si esaurisce con esso.  Il sentimento di sé, nella sua forma positiva, si riferisce ad una valutazione affettiva e globale di se stessi che oscilla a seconda delle percezioni e degli stati d’animo sperimentati. Un buon funzionamento psichico è strettamente legato ad un buon livello di base dell’autostima. In questo...
bambino borderline

Il Mio Bambino è Borderline? Disturbo Borderline nell’Infanzia

Ai bambini non può essere diagnosticato il disturbo di personalità borderline poiché la loro personalità in continuo divenire. Tuttavia è importante saper riconoscere determinati atteggiamenti al limite che potrebbero cristallizzarsi, compromettendo il benessere psichico del bambino. Di solito questi segnali vengono ravvisati dalla famiglia e dagli insegnanti che hanno difficoltà con l’organizzazione quotidiana e scolastica del piccolo.