Famiglie in PRATIca

Famiglie in PRATIca

SERVIZI A SOSTEGNO DELLE RELAZIONI FAMILIARI

IL PROGETTO

Nasce il progetto “Famiglie in PRATIca” a cura del gruppo di lavoro composto da psicologi-psicoterapeuti che lavorano nelle due sedi, nelle zone di Prati (Via Enrico Accinni n.63, zona Piazzale Clodio) e di Prati Fiscali (via Prati Fiscali 215), di rispettivi centri di psicologia clinica (Orsa Minore e Laboratorio Sociale di Psicologia Clinica).

Abbiamo messo a punto un progetto per la presa in carico e l’intervento terapeutico del gruppo famigliare. L’equipe pone particolare attenzione alle famiglie fortemente conflittuali ed in crisi, e che necessitano pertanto una ristrutturazione e ridefinizione dei legami tra ognuno dei loro componenti.

A CHI SI RIVOLGE

Ogni famiglia nel corso del tempo attraversa diverse crisi “normali” legate ai passaggi del proprio ciclo evolutivo: dalla nascita dei figli, alle loro tappe di sviluppo, ai cambiamenti nei rapporti con le famiglie di origine anche legati a determinati eventi (malattie o lutti).

In alcuni casi la famiglia, o per suo naturale evoluzione o in risposta ad eventi più destabilizzanti, non è in grado di elaborare le proprie crisi di passaggio. Questo può comportare conflitti e rotture che determinano la sofferenza più o meno evidente in ognuno dei loro membri.

In quest’ottica il campo di particolare cura e attenzione per i servizi e gli interventi messi a punto dal nostro gruppo di lavoro, è costituito dalla famiglie che a causa di livelli di alta o persistente conflittualità stanno affrontando una separazione o di cui ancora soffrono le conseguenze per dei nodi rimasti irrisolti nel tempo.

In base alla nostra esperienza abbiamo infatti verificato come in alcune situazioni altamente conflittuali, l’intervento terapeutico, oltre ad essere necessario, deve avvalersi di particolari parametri che richiedono una cura e sensibilità. Le competenze richieste sono diverse da quella richieste dalle così dette crisi normative, le crisi di passaggio che ogni famiglia attraversa nella sua storia o evoluzione. È il caso ad esempio delle famiglie che giungono o rischiano di esitare in separazioni giudiziali.

IL TIPO DI INTERVENTO

Pertanto la professionalità del gruppo di lavoro si è specificatamente sviluppata, oltre che nelle competenze del lavoro clinico, in relazione ai contesti della psicologia giuridica. In particolare nell’ambito delle consulenze tecniche, dove la nostra équipe ha coltivato una particolare sensibilità alla cura e all’intervento del gruppo famigliare nei momenti di crisi maggiormente acuta che spesso esitano e sconfinano nell’ambito giuridico e legale.

Mattia, 7 anni

Questo ha consentito l’elaborazione di un modello di intervento dedicato a queste situazioni che si compone in particolare di questi elementi:

integrazione. Per integrazione si intende il confronto e la successive unione tra diversi elementi che a causa di alcuni ostacoli non riescono a comporsi in un insieme più ampio e funzionale. Ad esempio le diverse istanze educative, affettive ed intellettuali che ogni singolo genitore porta avanti nella cura dei propri figli. Le situazioni famigliari che la nostra équipe prende in carico presentano un’inevitabile difetto di integrazione, ed ogni suo intervento si fonda sulla lettura dinamica della mancanza di integrazione, ovvero sui motivi emotivi ed affettivi che ne sono alla base in ognuno dei suoi partecipanti;

piano di realtà. Le famiglie in crisi presentano degli inevitabili punti fermi da cui non si può prescindere. A volte si ha che fare con un conflitto di coppia insanabile, in altri casi la condizione individuale di sofferenza di alcuni dei membri della famiglia, in particolare dei minori, risulta particolarmente acuta. La priorità del nostro gruppo di lavoro in fase di consultazione e valutazione ai fini della presa in carico del gruppo famigliare è quello di valutare con attenzione e completezza le risorse del sistema famigliare e i suoi aspetti invece non modificabili in prospettive di breve durata. Gli interventi sono infatti mirati a definire per quali priorità si intende intervenire al fine di promuovere appena possibile un nuovo equilibrio famigliare nell’interesse superiore del minore e nel rispetto della bi-genitorialità

multiprofessionalità. Per poter garantire i livelli di intervento, il gruppo di lavoro si compone di operatori dotati di differenti professionalità. Le esigenze che i gruppi famigliari presentano al momento della presa in carico sono infatti molteplici.

AMBITI DI INTERVENTO

A questo scopo la nostra équipe si è formata in particolare per

– lavorare costituendo setting di lavoro separato laddove necessario, ovvero lavorando individualmente con i diversi membri del gruppo famigliare prevedendo specifici momenti di integrazione dei lavori svolti;

– offrire servizi di psicoterapia specifici in base alle differente esigenze (psicoterapia per l’età evolutiva, individuale, di coppia, famigliare);

– effettuare consulenze con particolare riferimento a pareri tecnici, avvalendosi di strumenti psicodiagnostici;

– interloquire con i professionisti e colleghi che lavorano nell’ambito della psicologia giuridica (consulenti tecnici di ufficio o di parte, avvocati, operatori sociosanitari, ASL e municipio), con l’obiettivo di creare una rete multiprofessionale di esperti attorno ad ogni singolo caso.

Marta, 4 anni

CONTATTI

Per ulteriori informazioni potete contattare i referenti del progetto:

Dott. Emiliano Alberigi Quaranta +39 3519667253

Dott.ssa Elena Perozzi +39 3355474415

Articoli recenti

Consulenze

Terapie