BONUS PSICOLOGICO

BONUS PSICOLOGICO

BONUS PSICOLOGICO: COS’È?

COME FUNZIONA?

BONUS PSICOLOGICO: COME OTTENERLO?

COME RICHIEDERLO? COME FARE DOMANDA?

BONUS PSICOLOGICO: COS’È?

AGGIORNAMENTO 25/07

Finalmente è ora possibile presentare la domanda all’INPS per il bonus psicologo. Questo il link per fare la domanda on line.

Si accede all’area riservata dell’INPS (MyInps) con SPID o altre credenziali. Se avete già presentato l’ISEE non c’è bisogno di fare altro perché in automatico risulterà acquisito. Altrimenti dovrete chiedere ad un CAF o ad un commercialista di farvi assistere per la presentazione dell’ISEE. Per fare la domanda non occorre altro che questo e specificare se il bonus è per sé o per qualcuno di cui si ha la responsabilità (un minore o un soggetto disabile).

Si ha tempo fino al 24/10/22 per effettuare la domanda. Dopodiché l’INPS elaborerà le richieste e pubblicheranno una graduatoria per l’emissione del buono fino ad esaurimento scorte.

La graduatoria terrà conto dell’ISEE (dando priorità agli ISEE più bassi) e dell’ordine di presentazione della domanda.

Le persone che risulteranno vincitrici del contributo, avranno 180 giorni per acquisirlo, decorsi i quali perderanno il diritto e verrà destinato a chi risulterà in graduatoria dopo di loro.

Ad oggi (01/08/22) ad una settimana di distanza risultano circa 950.000 le domande presentate. Anche se è improbabile che i fondi stanziati (10 milioni di euro) siano anche lontanamente sufficienti, è importante fare la domanda perché è un segnale chiaro di un’esigenza diffusa tra le persone che potrebbe portare il governo a rifinanziare l’iniziativa.

AGGIORNAMENTO 27/06

Il 27 giugno è stato pubblicato il decreto in gazzetta ufficiale. L’INPS ha ora 30 giorni per rendere operative le procedure per richiedere il bonus.

Le novità rispetto a quanto già pubblicato:

  • se si è già presentato un ISEE valido, l’INPS lo acquisisce automaticamente al momento della domanda;
  • non sono indicati i tempi di acquisizione delle domande (per quanto tempo sarà possibile inserire la domanda), né dopo quanto tempo sarà pubblicata la graduatoria con l’accoglimento della domanda;
  • è indicato un termine di 180 giorni per l’utilizzo del beneficio assegnato: in questo tempo il beneficiario deve individuare il professionista e svolgere le prestazioni (le sedute di psicoterapia) finanziate con il bonus;
  • ai beneficiari verrà comunicato dall’INPS un codice univoco che dovranno trasmettere al professionista scelto che si occuperà personalmente di tutto il resto: accettare l’incarico comunicando il codice univoco e successivamente caricare la fattura per la prestazione erogata sul sito dell’INPS indicando il codice univoco.

Restiamo ora in attesa dell’attivazione della piattaforma per pubblicare un nuovo articolo con tutte le istruzioni nel dettaglio!

In fondo all’articolo il pdf del Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Link all’Ordine degli Psicologi del Lazio sul bonus psicologo

AGGIORNAMENTO 30/04

Pubblichiamo un importante aggiornamento in seguito alla pubblicazione del decreto attuativo interministeriale (Salute-Economia) sulle modalità di accesso al contributo. Queste sono state definite in dettaglio, tuttavia non sono ancora operative, ma per chi è interessato è possibile già rendere noto cosa occorrerà per farne richiesta. Trovate la possibilità di scaricare integralmente il decreto al termine dell’articolo.

Ecco le novità in sintesi:

  • il contributo è scaglionato in base alle fasce di reddito determinate in base all’ISEE: da 0 a 15.000 euro il contributo sarà di 600 euro; fino a 30.000 euro, di 400 euro; fino a 50.000 di 200 euro; se ne potrà fare richiesta una sola volta;
  • la richiesta dovrà essere presentata tramite il portale dell’INPS accedendovi con il proprio SPID o altre modalità di autenticazione digitale. sul portale dell’INPS bisognerà indicare il professionista privato psicoterapeuta regolarmente iscritto all’albo che ha aderito all’iniziativa (al momento tuttavia ai professionisti non sono state fornite le indicazioni operative per comparire sul portale INPS);
  • dopo aver fatto richiesta, bisognerà attendere 60 giorni affinchè vengano pubblicate le graduatorie e capire se effettivamente si è benificiari del bonus. Di fatti il fondo stanziato coprirà le domande fino ad esaurimento, privilegiando il livello isee più basso e successivamente l’ordine di presentazione delle domande;
  • In caso di esito positivo, si potrà fruire del bonus presso il professionista scelto tramite il portale dell’INPS entro un tempo dato.

DUNQUE SE VOLETE TENERVI PRONTI ECCO COSA VI SERVE PER FARE LA DOMANDA DI BONUS PSICOLOGO:

  • ISEE (deve essere stato rilasciato dall’INPS con l’indicazione del DURC)
  • identità digitale per poter accedere al portale INPS (SPID, Carta di Identità Elettronica, o altra modalità che l’INPS mette a disposizione);
  • Non è chiaro se già in fase di domanda sarà necessario indicare il professionista, o se questo potrà essere indicato successivamente alla pubblicazione delle graduatorie. In ogni caso potete già informarvi se il professionista verso cui siete orientati si renderà disponibile ad essere pagato tramite bonus psicologo.

In caso di ulteriori aggiornamenti verranno riportati qui!

BONUS PSICOLOGICO: COS’E’?

Per bonus psicologico si intende lo stanziamento di fondi da parte dello stato per un voucher da poter utilizzare per un ciclo di sedute con un professionista psicologo psicoterapeuta.

Andando ad esaminare con più attenzione possiamo vedere che sono state previste contemporaneamente due misure molto simili: una a livello regionale (regione lazio) ed una a livello nazionale.

Per entrambe le misure si hanno ancora solo informazioni parziali: sono stati stanziati dei fondi ma siamo in attesa dei decreti attuativi; dunque è sicuro che saranno messe in campo, in che misura e a chi saranno rivolte ma siamo in attesa di sapere nel dettaglio le modalità di accesso

BONUS PSICOLOGICO DELLA REGIONE LAZIO

La Regione Lazio con la determinazione dirigenziale dell’8 febbraio 2022 ha stanziato un pacchetto di misure di cui 2,5 milioni sono destinate ai voucher per la salute mentale.

I voucher saranno destinati ai giovani fino ai 21 anni, anche se in fase di attuazione valuteranno se estendere la norma fino ai 26 anni e a soggetti con particolari fragilità sociale.

Le misure saranno erogate attraverso i servizi di medicina generale (Medici e Pediatra di Base), ovvero saranno medici e pediatra ad indirizzare e coordinare con i professionisti psicologi gli interventi e saranno a questi che verrà inviato un report dell’intervento da parte degli psicologi stessi.

Gli interventi avranno carattere preventivo, con lo scopo di intercettare le difficoltà dei giovani prima che i disagi esitino in disturbi cronici.

L’intervento sarà articolato in un intervento di inquadramento (quattro colloqui psicologici) e in un intervento breve di “abilitazione-riabilitazione e sostegno” (da otto a sedici sedute).

Questi interventi non avranno ovviamente alcun costo dal momento che i servizi erogati dallo psicologo saranno direttamente pagati dalla regione.

BONUS PSICOLOGICO NAZIONALE

All’interno del DDL Milleproroghe è stata approvata la misura così detta Bonus Psicologo che prevede lo stanziamento di 600 euro a persona (10 milioni) per potersi avvalere del sostegno di un professionista psicologo. La misura è stata approvata alla camera e al senato, e qualche giorno fa (il 21 aprile 2022) il Ministro della Salute Speranza ha annunciato di avere predisposto il decreto attuativo che ora sarà definito dal MEF (Ministero dell’Economia e Finanze). Siamo dunque a conoscenza di qualche dettaglio in più su come funzionerà.

BONUS PSICOLOGICO: COME FUNZIONA?

Sulla base di quanto anticipato dal Ministro Speranza sappiamo che potranno accedere al bonus tutte le persone con reddito ISEE fino a 50.000 euro. Ogni voucher avrà il valore massimo di 600 euro. Non è ancora chiaro, ma probabilmente sarà parametrato alle diverse fasce Isee, cioè l’importo effettivamente erogato sarà differente in base alla fascia di reddito. Tuttavia il Ministro Speranza ha assicurato che il cittadino non dovrà anticipare alcuna spesa e non sono previsti costi aggiuntivi per la misura. I giornalisti stimano che il contributo punta a sostenere le spese fino a dodici sessioni di psicoterapia, nel presupposto che la tariffa minima delle sedute si aggiri intorno ai 50 euro l’una. Queste saranno fruibili presso specialisti privati regolarmente iscritti all’albo degli psicoterapeuti.

BONUS PSICOLOGICO: COME OTTENERLO?

Per ottenere il bonus psicologico non bisogna avere alcun requisito ad eccezione del livello ISEE inferiore ai 50.000 euro annui. Per ottenerlo sarà sufficiente fare domanda tramite il portale dell’INPS

BONUS PSICOLOGICO: COME RICHIEDERLO? COME FARE DOMANDA?

L’INPS sta predisponendo un portale per accogliere le domande per il bonus psicologico. In sostanza vi servirà unicamente lo SPID e l’ISEE. All’interno del portale sarà poi possibile indicare il professionista tra quelli che si sono registrati per offrire questo tipo di servizio.

PER APPROFONDIRE

BONUS PSICOLOGICO REGIONE LAZIO

LINK ORDINE PSICOLOGI DEL LAZIO

File determinazione regione lazio

BONUS PSICOLOGICO NAZIONALE

LINK VIDEO Intervento Ministro Speranza

File approvazione DDL Camera

Articoli recenti

Consulenze

Terapie